per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Il Natural capital protocol per la valorizzazione e inclusione del capitale naturale nel business

Un Protocollo per aiutare le imprese a prendere decisioni tenendo conto del valore e dei vantaggi che si possono generare sia per il business stesso, sia per tutte le società umane che dalla natura dipendono.

Scopo di ogni impresa è creare maggior valore, essere più efficiente e prendere decisioni adeguate. Esattamente ciò a cui punta anche il Natural capital protocol (protocollo per il capitale naturale), elaborato da Natural Capital Coalition, un network di associazioni, organizzazioni e imprese che collaborano a iniziative per la valorizzazione e inclusione del capitale naturale nel mondo del business. 

Il documento diffuso e al quale tutti possono fare riferimento, infatti, ha lo scopo di raccogliere e sistematizzare informazioni credibili su un'impresa, in relazione al lavoro svolto in linea con la tutela del capitale naturale, ma anche per meglio ponderare rischi e opportunità connessi a questo settore.
L'idea sulla quale si basa il Protocollo è quella di un futuro in cui il mondo dell'impresa si faccia carico delle responsabilità legate al capitale naturale e prenda decisioni tenendo conto del valore e dei vantaggi che si possono generare sia per il business stesso, sia per tutte le società umane che dalla natura dipendono.

Ecco perché è sempre più rilevante una considerazione anche dal punto di vista economico dello stock di risorse naturali rinnovabili e non rinnovabili, quali ad esempio piante, animali, aria, acqua, terreni e minerali, e che dia la precedenza al benessere e alla sopravvivenza delle persone.

Fino ad oggi il capitale naturale è stato perlopiù escluso dai processi decisionali e anche quando se ne è tenuto conto è stato fatto in maniera poco coerente, opinabile o limitata a considerazioni morali. L'obiettivo di questo nuovo tipo di raccolta delle informazioni è la creazione di un contesto standardizzato per identificare, misurare e valutare gli impatti e la dipendenza dal capitale naturale.

Esistono altre iniziative a livello dei singoli governi per registrare questi dati, come ad esempio il System of Environmental Economic Accounting (Seea) delle Nazioni Unite ma il focus del Natural Capital Protocol è proprio quello di agire per orientare con maggiore consapevolezza le scelte nel business e creare una piattaforma che possa essere costantemente implementata oltre i confini nazionali.
 

di Elis Viettone

mercoledì 20 luglio 2016
#ASviS_Altre_News

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale