per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Dieci miliardi di alberi contro le politiche climatiche di Trump

“Make the earth great again”. L’iniziativa ‘Trump Forest’ cerca di contrastare i piani climatici del Presidente americano piantando alberi per un’area grande un terzo dell’Italia.

È in atto l’iniziativa “Trump Forest” nata con lo scopo di contrastare le politiche climatiche di Donald Trump piantando in tutto il mondo 10 miliardi di alberi entro il 24 dicembre 2017. L’ultima azione sarà quella di piantare un albero di Natale davanti alla Casa Bianca. Gli organizzatori hanno calcolato che è questo il quantitativo di alberi da piantare per compensare i 650 milioni di tonnellate di CO2 che saranno rilasciati nell'atmosfera entro il 2025 se i piani del Presidente degli Usa di non rispettare gli impegni climatici presi con l’Accordo di Parigi dovessero andare avanti.
Il 28 marzo 2017, infatti, il Presidente Trump ha firmato un ordine esecutivo per "Promuovere l'indipendenza energetica e la crescita economica", con la speranza di far riprendere l’industria del carbone ormai in decadenza. Questa politica climatica ha scavalcato apertamente il piano Clean Power dell’amministrazione Obama che prevedeva, appunto, la riduzione di 650 milioni di tonnellate di CO2 entro 8 anni. Ed è a questo danno che manifestazioni di questo tipo cercano di riparare.

“Make the earth great again” è il motto ironico dell’iniziativa “Trump Forest”, fondata nel marzo 2017 (subito dopo l’ordine esecutivo di Trump) da Dan Price, inglese, e Adrien Taylor, neozelandese. Il contributo iniziale della campagna è stato di mille alberi della Nuova Zelanda finanziati da Offcut, azienda di vendita di cappelli attenta riguardo l’inquinamento ambientale causato dall’utilizzo di prodotti chimici nell’industria tessile.
A oggi il numero di alberi piantati è pari a 342.000 provenienti da 1.242 donatori che hanno investito oltre 50mila dollari. Sebbene anche gli organizzatori della campagna si rendano conto della vastità del progetto, si dicono molto fiduciosi.  Dan Price ha ricordato che recentemente “l'India ha piantato 66 milioni di alberi nel terreno in un solo giorno. Se intervenissimo tutti allo stesso modo, si tratterebbe di un obiettivo assolutamente realistico”.
L’area impiegata a fine campagna, nel caso raggiungesse il traguardo fissato di 10 miliardi di alberi, dovrebbe avere una dimensione pari ad almeno 104.659 kmq (circa un terzo dell’Italia).

di Giulia D’Agata

sabato 02 settembre 2017
#ASviS_Altre_News #goal13

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale