per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Ecco le migliori organizzazioni che combattono i cambiamenti climatici

L’International center for climate governance ha annunciato i vincitori degli Iccg Climate Think Tank Rankings, le classifiche che valutano attività di ricerca e supporto alle politiche sul tema dei cambiamenti climatici.

In occasione della 23esima conferenza annuale dell’European Association of Environmental and Resource Economists (Eaere) ad Atene il 29 giugno sono stati comunicati gli esiti dell’ICCG Climate Think Tank Rankings in cui l’International center for climate governance (Iccg) classifica le migliori organizzazioni che si sono distinte per le loro attività di ricerca e di supporto scientifico per contrastare i cambiamenti climatici. Quella di quest’anno è la quinta edizione e sono stati valutati 244 centri di ricerca che si sono occupati di questi temi.

L’ICCG ha valutato le think tank in base a dati quantitativi ed analitici e le ha classificate sulla base delle loro performance secondo 15 indicatori, suddivisi in tre pilastri principali: Attività, Pubblicazioni e Divulgazione. Sono state poi stilate due diversi tipi di classifiche:

  • la classifica Standardizzata che valuta l’efficienza dei think tank in termini pro-capite, considerando la produttività dei think tank per il numero dei ricercatori di ciascuna istituzione;
     
  • la classifica Assoluta che considera la produttività dell’anno 2016 di ogni think tank in termini assoluti.

Ecco le prime sei istituzioni (tre per ogni classifica) che si sono distinte nell’ambito della lotta ai cambiamenti climatici. Per quanto riguarda la Classifica Standardizzata:

  1. Woods Hole Research Center (WHRC), centro di ricerca degli Usa che lavora con privati, società civile, governi e Ong per individuare e attuare azioni che riescano a stabilizzare il clima globale e locale;
     
  2. Union of Concerned Scientists (UCS), i cui scienziati e ingegneri sviluppano e implementano soluzioni innovative per risolvere problemi globali quali: combattere il riscaldamento globale e sviluppare modi sostenibili di produzione energetica e trasporti, combattere la disinformazione, promuovere l'equità razziale e ridurre la minaccia di una guerra nucleare;
     
  3. Centre for International Forestry Research (CIFOR), un'istituzione scientifica senza scopo di lucro che svolge attività di ricerca sulle sfide più urgenti della gestione forestale e paesaggistica in tutto il mondo,

Nella Classifica Assoluta troviamo, invece:

  1. Helmholtz Centre for Environmental Research (UFZ), in cui si svolgono ricerche al fine di promuovere un uso sostenibile delle risorse naturali per beneficiare sia l'umanità che l'ambiente;
     
  2. International Institute for Applied Systems Analysis (IIASA), istituto scientifico internazionale che svolge ricerche sulle questioni critiche del cambiamento ambientale, economico, tecnologico e sociale globale;
     
  3. The Nature Conservancy (TNC), la cui missione è quella di conservare le terre e le acque da cui dipende la vita grazie al lavoro di un pool di più di 600 scienziati che si operano in 69 paesi.

L’Iccg Climate Think Tank Rankings si inserisce nell’ambito del progetto Think Tank Map (lanciato nel 2011), una piattaforma che mira a fornire una panoramica completa di ogni think tank attiva nel campo dell'economia e delle politiche del cambiamento climatico. Questo strumento consente di individuare dove si trovano le organizzazioni di ricerca che operano in questo ambito e quali sono le loro attività.

Il Think Tank Map è sviluppato dal Centro internazionale per la Gestione del Clima (Iccg), centro di attività di ricerca incentrate sulla progettazione della politica e della governance del clima, congiuntamente fondato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei e dalla Fondazione Giorgio Cini.

di Giulia D’Agata

martedì 04 luglio 2017
#ASviS_Altre_News #goal13

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale