per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Mettete la sostenibilità nell'agenda di primavera

Il Festival dello sviluppo sostenibile, momento importante di riflessione per la ricerca di un futuro di pace e giustizia sociale. Il Def e una Pasqua difficile, ma aperta alla speranza.

Evento raro, la settimana di Pasqua quest’anno è la stessa per cattolici, protestanti, ebrei e ortodossi. In Italia coincide anche con la presentazione del Documento di economia e finanza. Sarà dunque una settimana di passione per la politica, perché il Def è il programma governativo sul quale si aprono concretamente le discussioni in merito alla politica economica del 2018 e alle prospettive per il prossimo triennio. Quest’anno c’è una novità importante, perché per la prima volta il Def comprenderà anche alcuni indicatori di Benessere equo e sostenibile (Bes), come ha confermato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan dando attuazione, per ora necessariamente parziale, alla riforma della Legge di bilancio approvata nel luglio scorso. Di questo tema si è discusso approfonditamente ad Alta Sostenibilità,  la rubrica mensile dell’ASviS su Radio Radicale, con la partecipazione dei conduttori Valeria Manieri e Ruggero Po, di Alberto Quadrio Curzio, presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei, di Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS, e dell’autore di questi appunti.

Il percorso per andare “oltre il Pil”, prodotto interno lordo, sarà lungo e complesso, come è emerso nel dibattito, ma l’Italia è all’avanguardia in questo campo e sono stati fatti passi importanti. Va anche detto che si tratta di una scelta obbligata. Come ha sottolineato lo stesso Giovannini sempre su Radio radicale nella sua rubrica “Scegliere il futuro”, commentando i dati previsionali dell’autorevole società di ricerca Prometeia, le prospettive di crescita, soprattutto in Italia, ma anche negli altri Paesi già sviluppati, non sono sufficienti per assicurare lavoro e giustizia sociale. È dunque necessario guardare allo sviluppo in un’altra prospettiva, che tenga conto appunto del benessere collettivo, dell’equità tra i diversi gruppi della popolazione, della sostenibilità per non danneggiare il futuro: il Bes, appunto.

Per raggiungere questi obiettivi è necessario imprimere alla politica una svolta drastica, che deve basarsi su una condivisione di valori, su una oculata scelta di obiettivi, su un vasto consenso popolare. Senza queste tre condizioni la nostra società è condannata. Pur astenendoci dall’entrare nel merito delle soluzioni proposte (non è questa la sede), registriamo con soddisfazione che la parola “futuro” sta assumendo un peso maggiore nel dibattito politico, dai lavori preparatori del congresso del Partito democratico al convegno di Ivrea del Movimento 5 Stelle. Ora è necessario portare il dibattito nel Paese, in tutte le città e a tutti i livelli. È questo l’impegno assunto dall’ASviS, con l’organizzazione del Festival dello sviluppo sostenibile dal 22 maggio al 7 giugno. Sembrava un impegno impossibile, ma la risposta degli aderenti all’Alleanza, della Rete delle università per lo sviluppo sostenibile (Rus), di altre associazioni che si sono avvicinate all’ASviS proponendo iniziative, è stata formidabile. Il programma completo verrà annunciato il 12 maggio ma già oggi possiamo contare su  oltre 150 eventi su tutto il territorio nazionale, centinaia di speaker, attività culturali e format inediti. Il segretariato ASviS si occuperà di organizzare direttamente tre eventi: il 22 maggio a Napoli, il 1 giugno a Milano, il 7 giugno a Roma.

L’evento di Napoli, dedicato alle disuguaglianze, si svolgerà presso il Teatrino di corte di Palazzo Reale e vedrà la partecipazione di quattro ministri, oltre ad alcuni keynote speaker e all’analisi di storie dal territorio. Nel corso dell’evento di Milano, ospitato da Unicredit Pavilion e dedicato al contributo delle imprese e del settore privato all’Agenda 2030, alcune delle principali confederazioni economiche italiane firmeranno un patto per lo sviluppo sostenibile, alla presenza di rappresentanti del governo; interverranno inoltre i vertici di aziende leader nell’integrazione dei principi della sostenibilità nel proprio business, mentre i giovani delle business school incontreranno imprenditori all’avanguardia sul piano economico, ambientale e sociale. Infine, nell’ambito dell’evento di Roma, che si svolgerà presso l’Aula dei Gruppi alla Camera dei Deputati, ASviS consegnerà al governo e alle istituzioni i risultati del Festival e dei 17 giorni di riflessione della società civile.

Durante l’evento di Roma, che concluderà il Festival, saranno anche premiate le classi vincitrici del concorso indetto da Miur e ASviS, che ha coinvolto le scuole italiane di ogni ordine e grado sui temi dell’Agenda 2030, per assicurare il pieno coinvolgimento delle giovani generazioni.

Segnaliamo anche che in questi giorni l’ASviS ha firmato un accordo di partnership con

Koinètica (che opera a nome del Gruppo promotore del Salone della CSR e dell’innovazione sociale) che prevede una serie di iniziative comuni in vista del Salone che si terrà il 3 e 4 ottobre presso l’Università Bocconi di Milano.

°°°

Buona Pasqua a tutti. Non sono giorni facili. Il 7 aprile si è celebrata la Giornata mondiale della salute e l’Oms ci ha ricordato che la depressione è una emergenza globale e non c’è da stupirsi: oggi più che mai il mondo ha bisogno di pace e giustizia ed è un buon momento per pensarci, credenti e non credenti, e per impegnarsi in azioni concrete.

Il prossimo aggiornamento settimanale della nostra newsletter verrà diffuso lunedì 24 aprile.

Donato Speroni

 

In questi giorni il sito asvis.it si è anche occupato di:

  • Il “Gender gap analysis tool”, uno strumento di autovalutazione che aiuta le imprese ad identificare i punti di forza, le lacune e le opportunità per realizzare l’uguaglianza di genere.
  • La sessione del 45° Panel degli scienziati del clima che si è tenuta dal 28 al 31 marzo 2017 a Guadalajara, in Messico. Si è trattato del primo meeting Ipcc dopo l'entrata in vigore dell'accordo di Parigi sul clima
  • La premiazione annuale eseguita dalla Fondazione Schwab per le imprese che più contribuiscono all’innovazione e al progresso sociale. Queste organizzazioni sono impegnate in attività a sostegno di popolazioni vulnerabili, marginalizzate e a basso reddito.
  • L'SDG Index and Dashboards, un indice nel quale compaiono 149 Stati dei 193 che hanno sottoscritto gli SDGs nel dicembre 2016, per valutare e mettere a confronto i percorsi compiuti in materia di sviluppo sostenibile dai singoli Paesi in vista della scadenza del 2030.
  • Climate Change and the Sustainable Development Agenda” dell’Iisd nella quale "Siamo pienamente entrati nell'era della realizzazione contro il cambiamento climatico, ed è inarrestabile”. Ma la politica trumpiana pone comunque gravi problemi, come è emerso dall’incontro Ipcc—costringendo anche le organizzazioni internazionali alla ricerca di nuove fonti di finanziamento.

 

Eventi più significativi delle settimane passate:

  • Human Foundation ha dedicato l'intera giornata del 3 aprile a Roma a ripercorrere la attività svolte in questi anni tracciando insieme a stakeholder, ricercatori, operatori e rappresentanti delle istituzioni pubbliche e di realtà corporate i prossimi passi per l'innovazione sociale.
  • La Plef ha tenuto la conferenza pubblica “EuroSen: Una nuova forma di turismo per anziani”. Durante l’evento, che si è tenuto il 3 aprile a Milano, sono state presentate le proposte di turismo sostenibile per senior, sviluppate nell'ambito del progetto europeo EuroSen.
  • Cittaslow ha promosso a Roma una giornata (4 aprile) di approfondimento sull’apporto della cultura slow nel ridurre gli effetti negativi della concentrazione verso le grandi città, che sta producendo congestione, spreco di risorse, diseguaglianze sociali.
  • L’Associazione Civico 32 ha presentato il 4 aprile a Bologna la discussione su “Statistica e informazione: uso ed abuso”. Si è trattato di un’occasione per interrogarsi su come le informazioni connesse si dati e statistiche aiutino (o meno) a interpretare il progresso ( o regresso?) della nostra società. Sono intervenuti alla discussione il responsabile della redazione web dell’ASviS, Donato Speroni, e Toni Iero, Responsabile Centro Studi UnipolSai Assicurazioni.
  • ActionAid ha organizzato a Roma per il 4 aprile un evento di formazione per giornalisti dedicato ai temi principali con i quali si dovranno cimentare i sette grandi della Terra durante il Vertice dei Paesi G7, ospitato dall’Italia a Taormina il prossimo maggio.
  • Si è svolto presso la sala Stampa della Camera dei Deputati a Roma l’incontro del 4 aprile “Verso la fine del Carbone, nonostante Trump: Italia e Europa protagoniste dell’Accordo di Parigi” organizzato da Globe, E3G e WWF Italia. Gli organizzatori hanno inteso offrire un’analisi delle politiche che il nostro Paese può mettere in atto per dare seguito anche all’impegno preso dal Governo italiano in numerose occasioni, a partire dagli Stati Generali sul Clima del giugno 2015. 
  • Feem e Iccg hanno organizzato a Venezia la presentazione del libro “Il clima è (già) cambiato. 10 buone notizie sul cambiamento climatico” di Stefano Caserini che si è tenuta il 5 aprile. Il libro raccoglie gli aspetti positivi che si possono intravedere nella complicatissima faccenda del riscaldamento globale.
  • Si è tenuta a Parigi la giornata aperta alla stampa sul Forum globale sullo sviluppo dell’Ocse. Durante la giornata del 5 aprile si sono discussi gli argomenti sui nuovi strumenti finanziari, il ruolo delle Pmi, il dialogo tra gli attori pubblici e quelli privati e le opportunità dell’urbanizzazione dell’Africa.
  • È stato presentato il Secondo Rapporto sulle città di Urban@it a Roma. Lo sforzo del rapporto è quello di osservare da vicino cosa succede nelle città italiane, come gli attori locali costruiscono una agenda di politiche capace di incidere sul trattamento dei problemi, sulla competitività, e sulla qualità urbana complessiva. La presentazione si è tenuta il 6 aprile la Facoltà di Architettura dell'Università La Sapienza di Roma.
  • Il Convegno "Anticipation Agency and Complexity” organizzato dalle cattedre Unesco di Sistemi Anticipanti, in collaborazione con la World Academy of Art and Science e il World University Consortium ha avuto luogo a Trento dal 6 all’8 aprile.
  • Il Women’s Forum su disuguaglianza e crescita sostenibile si è tenuto a Roma presso il ministero degli Esteri il 7 e 8 aprile, con la partecipazione della sottosegretaria Maria Elena Boschi.
  • l workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza”, organizzato da The European House Ambrosetti si è tenuto il 7 e l’8 aprile a Milano. Hanno partecipato all’evento Enrico Giovannini con Giuseppe Bonomi, amministratore delegato di Arexpo, la società titolare dell’area ex Expo di Milano, dove hanno presentato uno studio sul Parco della ricerca, del sapere e dell’innovazione realizzato da un gruppo di ricercatori di The European House - Ambrosetti. Giovannini non parlava come portavoce ASviS ma come Advisor Scientifico del gruppo di ricerca e studio. Lo citiamo ugualmente perché lo Human Technopole avrà certamente un impatto rilevante sul raggiungimento degli obiettivi in materia di occupazione, infrastrutture e ricerca contenuti nell’Agenda 2030.

 

I prossimi eventi:

  • 10 aprile – A Londra viene lanciata la “Mission 2020's global campaign”, campagna globale di sensibilizzazione per raggiungere un punto di svolta sul clima entro il 2020, aumentando l'urgenza di agire per il clima.
  • 10 aprile – Scadenza per l’invio delle candidature per partecipare al concorso "Premio FORUM PA 2017: 10x10 = cento progetti per cambiare la PA". L’iniziativa è rivolta a tutti quei soggetti che abbiano sviluppato o intendano sviluppare soluzioni innovative inerenti dieci ambiti di interesse della PA digitale.
  • 11 aprile – A Bologna l’associazione Ashoka e la Fondazione Schneider Electric presentano il progetto "Social Innovation to Tackle Fuel Poverty” per rinnovare il loro impegno a identificare e sostenere innovatori sociali che combattono la vulnerabilità e la povertà energetica in 5 Paesi europei (Germania, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna). L'evento, a cui parteciperà Pippo Ranci Ortigosa del Segretariato ASviS, si terrà alla Tim #Wcap Bologna in via Guglielmo Oberdan, 22 dalle ore 14.
  • 11 aprile – A Bologna la Fondazione Unipolis tiene la conferenza “Quale futuro per il lavoro”. Si tratta del terzo incontro su Innovazioni tecnologiche, prospettive occupazionali e nuovi modelli di vita. L'evento si terrà presso il Salone Bolognini in Piazza San Domenico, 13 a Bologna dalle ore 21.
  • 12 aprile – A Verona si terrà una delle tappe del Salone della CSR e della innovazione sociale. Si tratta di una giornata di cultura e aggiornamento, dove saranno approfonditi gli argomenti relativi alla sostenibilità e all'innovazione sociale in linea con il concept 2017 e con gli Obiettivi della Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. Interverrà all'evento Stefano Furlan del Segretariato ASviS.
  • 12 aprile – A Roma presso il MAXXI sarà esposta la mostra “Nature Forever” di Piero Gilardi: arte, ecologia, impegno sociale e attivismo politico nella vita e nell’opera di un maestro dell’arte contemporanea italiana.
  • 22 aprile – Ultimo giorno per partecipare all' "ICCG Photo Contest". L’ICCG indice il concorso “Gli impatti dei cambiamenti climatici in Italia. Fotografie del presente per capire il futuro” per promuovere la conoscenza degli impatti dei cambiamenti climatici sul territorio italiano. Il concorso è aperto fino al 22 aprile 2017.
  • 23 – 26 aprile – A Dallas si terrà la Conferenza Annuale: "Leading together" del Council on Foundations, uno dei più importanti eventi di apprendimento e networking rivolto a coloro che operano nel mondo della filantropia.
  • 25 e 26 aprile – A Sofia si tiene lo Smart Cities Summit, la terza edizione nell’ambito del Webit.Festiva europeo. Il Festival raccoglie 12 summit paralleli su Innovazione Trasformazione Digitale, Marketing Digitale e Advertising, Mobilità, Salute, Cyber Security, Economia Digitale, Smart city e Fintech.
  • 22 maggio, 1 giugno e 7 giugno – Tre eventi organizzati direttamente dal Segretariato dell’ASviS nel contesto del Festival dello sviluppo sostenibile. Il primo si terrà il 22 maggio a Napoli, e avrà come tema principale le disuguaglianze: una giornata di conferenze e dibattiti su argomenti quali l’educazione, la salute e il lavoro per ragionare sulla trasversalità del problema. Il secondo evento avrà luogo a Milano il 1 giugno e rappresenterà un’occasione di discussione sul mondo delle imprese. Il festival si concluderà il 7 giugno a Roma, con un evento rivolto alle istituzioni: in questa giornata l’ASviS si propone di presentare loro un resoconto di quanto emerso durante le 17 giornate per stimolare riflessioni istituzionali e ispirare sviluppi futuri.

a cura di Giulia D'Agata

lunedì 10 aprile 2017
#ASviS_In_Evidenza

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale