per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Commissione statistica Onu approva indicatori SDGs: elenco (quasi) definitivo

La 48esima sessione della Commissione statistica Onu si è conclusa con l’adozione di una bozza di risoluzione su indicatori e target per gli SDGs. Ora sta all’Ecosoc recepire il documento e raccomandarne l’adozione all’Assemblea Generale.

A due anni dall’istituzione del Gruppo inter-agenzie di esperti sugli indicatori per gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (IAEG-SDGs), la comunità statistica globale si è riunita per stabilire un quadro globale definitivo sugli indicatori per gli SDGs. La settimana scorsa si è infatti conclusa a New York la 48esima sessione della Commissione statistica delle Nazioni Unite (7 - 10 marzo), al termine della quale la Commissione ha adottato una bozza di risoluzione sugli indicatori e i target per gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, raccomandandone il recepimento formale al Consiglio Economico e Sociale dell’Onu (Ecosoc), ultimo passo verso la piena definizione degli indicatori SDGs. È un momento unico nella storia della Commissione statistica, che quest’anno celebra il suo 70esimo anniversario.

La bozza di risoluzione, dal titolo “The work of the UN Statistical Commission pertaining to the 2030 Agenda for Sustainable Development”, è stata adottata a seguito delle consultazioni avvenute nel corso della settimana, e prevede l’adozione, da parte dell’Ecosoc, del quadro globale per gli indicatori sviluppato dallo IAEG-SDGs come strumento volontario e a conduzione nazionale. Il documento include una serie di indicatori che saranno perfezionati ogni anno e rivisti esaustivamente da parte della Commissione statistica nel corso della 51esima sessione del 2020 e della 56esima del 2025. Il set di indicatori fornito nella risoluzione sarà completato da indicatori sviluppati a livello regionale e degli Stati membri. 

La bozza di risoluzione impegna l’Ecosoc a chiedere alla Commissione statistica di continuare a migliorare il quadro globale sugli indicatori per affrontare meglio alcune questioni come l’allineamento degli indicatori con i target, la definizione di alcuni termini, lo sviluppo di metadati e la facilitazione dell’implementazione attraverso la revisione periodica di metodologie e dati emergenti. L’Ecosoc deve anche domandare al Segretario Generale dell’Onu di continuare a mantenere il database globale degli indicatori come strumento per alimentare il Rapporto annuale sul progresso degli SDGs e per assicurare la trasparenza dei dati e delle statistiche presentati dai Paesi e usati per gli aggregati regionali e globali. A seguito dell’adozione del quadro globale sugli indicatori, l’Ecosoc dovrebbe raccomandare all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite una risoluzione per l’adozione finale.

Nel corso della sessione, la Commissione statistica ha anche formalmente adottato il Piano d’azione globale di Città del Capo per lo sviluppo sostenibile di dati, sviluppato dal High-level Group for Partnership, Coordination and Capacity-Building for statistics for the 2030 Agenda for Sustainable Development (HLG-PCCB) e presentato a gennaio durante il primo Forum mondiale dell’Onu sui dati. 

 

Qui la bozza di risoluzione sugli indicatori
Qui il Rapporto dello IAEG-SDGs con gli indicatori

 

di Lucilla Persichetti

venerdì 17 marzo 2017
#ASviS_Altre_News #agenda2030

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale