per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Povertà, donne, Ue, i temi all’ordine del giorno

Le notizie del sito, la possibilità di firmare per rimettere in moto l’Unione europea. E il primo anno dell’ASviS: un momento di soddisfazione e di ringraziamenti.

Per capire l’entità del problema bastano poche cifre. Il secondo target dell’Obiettivo 1 (“Sconfiggere la povertà”) dell’Agenda Onu impone:  “Entro il 2030, ridurre almeno della metà la percentuale di uomini, donne e bambini di ogni età che vivono in povertà in tutte le sue dimensioni in base alle definizioni nazionali”. Secondo i dati Istat 2015, la povertà assoluta interessa 4,6 milioni di persone. La prima applicazione della nuova legge per il reddito di inclusione approvata il 9 marzo al Senato non solo interesserà probabilmente solo  1,8 milioni di individui, ma non assicurerà loro l’uscita dallo stato di povertà. Infatti, come ha spiegato il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini, l’intervento che immagina il Governo è in cifra fissa e non garantisce l’uscita dallo stato di necessità soprattutto per chi è lontano dalla soglia di povertà e per le famiglie numerose. Insomma, è un passo avanti, ma inadeguato per soddisfare il senso di giustizia insito negli Obiettivi che l’Italia ha sottoscritto all’Onu.

Nel corso della settimana, in occasione dell’8 marzo, si è anche parlato molto del ruolo della donna nella società, con numerose iniziative di riflessione e di denuncia. Ricordiamo a questo proposito la trasmissione Alta Sostenibilità, che l’ASviS cura su Radio Radicale, che nell’ultima puntata ha parlato di lavoro e di diritti al femminile, ma anche di violenza nei confronti delle donne.  

Si discute anche molto di Europa, e se ne parlerà ancora di più nei prossimi giorni, in vista della celebrazione dei 60 anni dei Trattati di Roma. Gli incontri di questi giorni hanno confermato le profonde divisioni dell’Europa a 27, quelle divisioni che vorremmo superare dando nuovo impulso alla costruzione europea. Se ne discuterà nel convegno “Europe Ambition” promosso dall’ASviS e da altre organizzazioni internazionali e ricordiamo l’opportunità di sottoscrivere l’appello che ha già raccolto numerose adesioni.

Le cronache di questa settimana fanno registrare altri eventi significativi: progressi, passi indietro, proposte, denunce. Da segnalare, sul versante positivo, le iniziative della Regione Emilia Romagna per promuovere l’educazione alla sostenibilità, ma anche per orientare in questo senso acquisti e investimenti pubblici.

Tra i progetti segnalati sul sito dell’ASviS, il Rapporto The Business Case for Reducing Food Loss and Waste  redatto dal World Resource Institute in cui si analizzano gli impatti finanziari degli investimenti nella riduzione degli sprechi alimentari in 17 Paesi, 700 imprese, e 1200 sedi di attività.

Non mancano però le notizie negative.

  • Il rapporto del  Global Marine and Polar Programme dell'Iucn, The International Union for Conservation of Nature, secondo il quale una percentuale compresa tra il 15 e il 31% dei circa 9,5 milioni di tonnellate di plastica che inquinano i mari, è costituita da microplastiche primarie, cioè particelle inferiori ai 5 millimetri costituiti dalla polverizzazione di pneumatici di auto, tessuti sintetici, rivestimenti marini, segnaletica stradale, prodotti per la cura personale, come creme, saponi e trucchi, e polveri urbane.

La notizia più negativa di tutte è però la rinuncia a operare per migliorare le condizioni del Pianeta. Non si può leggere altrimenti la presa di posizione di Scott Pruitt, l’avvocato che Donald Trump ha posto a capo dell’Agenzia Usa per l’ambiente, il quale ha addirittura negato che le emissioni di anidride carbonica siano causa del riscaldamento globale. Gli ha risposto dettagliatamente il meteorologo, Luca Mercalli in un articolo che ricorda il vasto e trasversale consenso  degli scienziati sulle responsabilità umane nel climate change.

Vogliamo concludere con una nota di soddisfazione. È passato un anno da quando, l’11 marzo 2016, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile si presentò alla Camera dei deputati, accolta dalla presidente Laura Boldrini.

Da allora non solo i soggetti aderenti sono quasi raddoppiati, ma grazie all’impegno di chi partecipa al Segretariato e agli esperti che fanno parte dei gruppi di lavoro (elencati nei 17 siti del portale dedicati ai 17 goal) è stato possibile realizzare numerose iniziative importanti e impostarne di ancora più rilevanti per i prossimi mesi, a cominciare dal Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto, perché ci sembra che sia stato utile per far crescere la consapevolezza nel Paese sui temi dello sviluppo sostenibile, cioè sulla ricerca dell’unico percorso di progresso davvero realizzabile. Vogliamo anche ringraziare tutti voi per l’attenzione e il consenso che ci circonda.

Donato Speroni

Segnaliamo inoltre queste iniziative.

Da parte degli aderenti all’ASviS:

  • Un’analisi del Catalogo dei sussidi ambientali è stata pubblicata sul sito della Fondazione per lo sviluppo sostenibile.
  • Aiccon ha annunciato l’apertura delle iscrizione alla Fund raising school che si propone di fornire  gli strumenti e le competenze per garantire la sostenibilità dei progetti sociali degli enti non profit, pubblici e privati.

Da parte di altri soggetti:

  • Il Forum PA 2017 ha bandito il premio 10x10 = cento progetti per cambiare la PA  per “progettare, realizzare e promuovere percorsi di innovazione volti a generare soluzioni, consolidando il ruolo delle PA nella costruzione di uno sviluppo economico e sociale che garantisca benessere equo e sostenibile”.

 

Eventi più significativi delle settimane passate:

  • ActionAid e l’Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo in Italia hanno organizzato il 6 marzo a Roma l’incontro “Libertà dalla violenza: una premessa indispensabile per l’affermazione delle donne” che si inserisce nel quadro delle iniziative che le istituzioni europee hanno avviato per la lotta a tutte le forme di violenza contro le donne.
  • L’Associazione Italiana di Diritto dell’Energia (Aiden) ha tenuto il 6 marzo, presso la Facoltà di Scienze Politiche Economiche e Sociali dell’Università di Milano, il convegno su "La transizione verso un’energia sostenibile" .
  • La  Royal Society for the encouragement of Arts, Manufactures and Commerce ha lanciato il suo ultimo rapporto della Inclusive Growth Commission il 7 marzo a Londra. Nel documento viene tracciato un possibile percorso per creare un sistema economico più inclusivo, dove ognuno possa beneficiare di una prosperità maggiore.
  • Si è tenuta a Roma la Tavola Rotonda su "Le sfide della libertà femminile", organizzata dall’Istituto Luigi Sturzo per il 7 marzo in occasione del 70° anniversario del voto alle donne.
  • La società indipendente Nomisma ha tenuto l’8 marzo a Bologna la conferenza "Un capitalismo più diverso? Oltre le quote" che ha visto la partecipazione di accademici e practitioners italiani, francesi e inglesi. L’argomento della conferenza ha voluto riflettere sugli ultimi cinque anni dall’approvazione della legge Golfo-Mosca sulle cosiddette quote rose, in cui la rappresentanza femminile nelle società quotate in Italia si è avvicinata ormai alle soglie del resto d’Europa.
  • La Regione Emilia-Romagna, Area Educazione alla sostenibilità di Arpae, ha presentato in anteprima a Bologna il suo Programma di educazione alla sostenibilità 2017/19 chiamando a raccolta attori nazionali e regionali dell'educazione alla sostenibilità.
  • La Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) ha presentato il 9 marzo a Milano il seminario "Più uguali nella promozione della salute quando si lavora". È stato un momento di formazione-discussione per comprendere in che misura il lavoro possa influenzare in modo così disuguale i destini di salute delle persone.
  • Enrico Giovannini, portavoce dell'ASviS,  ha tenuto all’Accademia dei Lincei la conferenza “Jan Tinbergen: Lo sviluppo sostenibile nell’era dell’Antropocene. Il ruolo dell’ASviS per un futuro possibile" il 9 marzo a Roma. L’evento è stato dedicato alla commemorazione del lavoro di Tinbergen che è stato uno dei fondatori della organizzazione non governativa «Economists for Peace and Security» (EPS) che riunisce gli economisti più impegnati nel campo della sicurezza e della pace.
  • Si è svolta a Milano dal 10 al 12 marzo la più grande fiera nazionale del consumo critico e stili di vita sostenibili “Fa’ la cosa giusta!”. La quattordicesima edizione dell’evento si è svolta nei padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity.
  • L'evento hackathon #Connect2Effect, organizzato dal SDG Action Campaign, è stato tenuto a NewYork nel fine settimana del 10 – 12 marzo. Sono stati invitati a partecipare all’evento tutti gli esperti di diversi settori dell'informatica interessati. Lo scopo è quello di scoprire e finanziare tutti i progetti innovativi che saranno in grado di sostenere il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile.
  • Assosef, in collaborazione con NIBR e Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, ha organizzato il 10 marzo a Milano il 3° Convegno: "D.lgs. n. 254/2016 - Non Financial Information", per  presentare ed elaborare le prime riflessioni, commenti, considerazioni sul provvedimento da parte di un panel di relatori portatori di visioni e angolature differenti. Una sintesi dell’incontro è in questo comunicato.

I prossimi eventi:

  • 13 marzo – A Roma si terrà l’ INdAM Workshop “Mathematical Approach to Climate Change Impacts - MAC2I” che ha lo scopo di attirare l'attenzione delle istituzioni accademiche e i centri di ricerca italiani sull'opportunità di utilizzare la matematica applicata per la ricerca di soluzioni a sfide ambientali legate al cambiamento climatico.
  • 13 marzo – A Roma il Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (Cidu) ha organizzato il workshop "Il nuovo piano di azione quinquennale su diritti umani ed impresa". L'evento, a cui parteciperanno per l'ASviS Enrico Giovannini e Donato Speroni, vuole costituire un primo momento di riflessione multi-stakeholder aperta a tutti gli attori interessati al “Piano” e che ora vogliono essere partecipi della sua applicazione, in un percorso il più possibile condiviso. Il workshop si terrà al Maeci nella sala Aldo Moro dalle 9:30 alle 16:30.
  • 13 – 24 marzo – A New York si terrà dal 13 al 24 marzo presso la sede Onu di New York la 61esima edizione della Commission on the Status of Women. Il tema principale sarà incentrato sull'empowerment delle donne nel mondo del lavoro che è in continuo cambiamento. Un focus particolare sarà, invece, fatto sull'emancipazione delle donne indigene.
  • 15 marzo – A Roma Presso la Camera di Commercio di Roma, (Sala del Consiglio, 2° piano) dalle ore 15:00 alle 17:00, si terrà la presentazione dello studio di fattibilità dedicato a strumenti pay by result organizzata dalla Human Foundation per il reinserimento di persone detenute. Saranno presenti la nostra Presidente Giovanna Melandri, il Segretario di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT Massimo Lapucci e il Ministro della Giustizia Andrea Orlando.
  • 15 e 22 marzo – A Roma verrà presentato il rapporto elaborato dalla Fondazione Economia che ha per titolo “Unione Europea. 60 anni e un bivio”. Il documento esce in occasione della celebrazione a Roma dei 60 anni della Unione.
  • 16 marzo – A Brescia l'Accademia di Belle Arti LABA conduce l'iniziativa "Un baccello per il Mella, omaggio all'anno internazionale O.N.U. 2016, anno internazionale dei legumi per un'alimentazione sostenibile del pianeta" in cui sarà esposta un'installazione con tralci di vite, scarti della potatura stagionale realizzata dagli studenti dell’Accademia.
  • 17 marzo – A Roma in occasione della presentazione del nuovo numero di Atlantide, periodico online dedicato a “Le chiavi dello sviluppo. Cooperazione sotto esame”, la Fondazione per la Sussidiarietà ha organizzato la conferenza "Oltre i muri, cooperare allo sviluppo". L’evento avrà luogo nella Sala Aldo Moro presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Piazzale della Farnesina 1).
  • 20 marzo – Si celebra l’International day of Happiness per incoraggiare tutti i 193 membri delle Nazioni Unite ad adottare risoluzioni che rendano prioritaria nei loro Paesi la crescita della felicità.
  • 22 marzo – A Milano per richiamare l’attenzione sull’urgenza di garantire l’accesso universale all’acqua potabile e la priorità dell’uso umano, rispetto agli altri usi produttivi, il Contratto Mondiale sull’Acqua propone, in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua del 2017, il seminario "Acqua è vita, dignità, diritto" che punta a verificare alcune modalità con cui in Italia si sta affrontando la sfida dell’accesso universale all’acqua in riferimento anche ad alcune criticità gestionali. L'evento si terrà alla Sala conferenza Fondazione Cariplo dalle ore 9:30.
  • 22 marzo – A Modena il Centro F. L. Ferrari presenta il Convegno intitolato “Idee sul futuro dell’Europa”. Il convegno si terrà alle ore 21.15 presso la Sala E. Gorrieri a Palazzo Europa in Via Emilia Ovest 101 a Modena. L’evento vedrà la presentazione in anteprima nazionale dei libri “Contro venti e maree. Idee sul futuro dell’Europa e dell’Italia” (di Enrico Letta) e “L’Europa di Andreatta” (a cura di Mariantonietta Colimberti e Enrico Letta).
  • 22 marzo – È  il World Water Day. La Giornata mondiale dell'acqua è un’occasione per affrontare la crisi idrica. Ancora oggi ci sono oltre 663 milioni di persone che vivono senza un approvvigionamento di acqua potabile vicino a casa e devono fare i conti con l'impatto sulla salute dell'utilizzo di acqua contaminata. A Milano per questa occasione, il Comitato Italiano Contratto Mondiale per l’Acqua (CICMA), con il contributo della Fondazione Cariplo e la collaborazione di Cap Holding, propone un seminario che mette a confronto visioni e strumenti per affrontare questa sfida.
  • 22 maggio, 1 giugno e 7 giugno - Tre eventi organizzati direttamente dal Segretariato dell’ASviS nel contesto del Festival dello sviluppo sostenibile. Il primo si terrà il 22 maggio a Napoli, e avrà come tema principale le disuguaglianze: una giornata di conferenze e dibattiti su argomenti quali l’educazione, la salute e il lavoro per ragionare sulla trasversalità del problema. Il secondo evento avrà luogo a Milano il 1 giugno e rappresenterà un’occasione di discussione sul mondo delle imprese. Il festival si concluderà il 7 giugno a Roma, con un evento rivolto alle istituzioni: in questa giornata l’ASviS si propone di presentare loro un resoconto di quanto emerso durante le 17 giornate per stimolare riflessioni istituzionali e ispirare sviluppi futuri.

a cura di Giulia D'Agata

lunedì 13 marzo 2017
#ASviS_In_Evidenza

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale