per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Ecco la newsletter di febbraio e l'archivio dei numeri precedenti

L’insostenibilità degli sprechi, gli investimenti per il futuro e le reti dei portatori d’interesse: la newsletter dell’ASviS contiene articoli di approfondimento sui temi della sostenibilità, notizie di rilievo, prossimi eventi. Qui è possibile iscriversi.

Il significativo valore economico di investimenti e iniziative sociali o d'impresa che si muovano nel solco della sostenibilità rappresenta un concreto e ulteriore incentivo verso l'Agenda 2030 dell'Onu.

Ecco perché la newsletter di febbraio si concentra sull'insostenibilità degli sprechi in sanità, come sottolineato dall'Ocse, in un articolo a firma di Carla Collicelli; sugli investimenti nella prima infanzia, quali volano per uno sviluppo economico duraturo, di Ottavia Ortolani, e sullo sviluppo del settore energetico, alleato chiave nella lotta al cambiamento climatico, di Clementina Taliento.

Il respiro globale di queste azioni necessita evidentemente di reti internazionali in grado di connettere i portatori di interesse. Così anche le Nazioni Unite, come evidenzia Luigi Ferrata, hanno riconosciuto le attività di lobbying come momenti decisionali inclusivi e partecipati; sul ruolo del Global Infrastructure Forum, impegnato su infrastrutture e sostenibilità in partnership internazionali, intervengono Gabriele La Licata e Giuseppe Paolicelli, mentre sulla produzione responsabile e la responsabilità sociale d'impresa il focus è di Eleonora Rizzuto. Sempre in tema di cooperazione, l'interazione tra mondo del profit e no-profit e i benefici che ne possono scaturire, di Patrizia Giorgio. Infine, rappresentare la relazione tra il patrimonio culturale/paesaggistico e il benessere individuale e collettivo, è l'obiettivo dell'articolo di Laura Forti, del centro Ask.

Ecco i numeri precedenti:

 

Per ricevere le prossime newsletter direttamente alla tua mail compila questa richiesta.

 

giovedì 02 marzo 2017

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale