per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Concorso Aifo per le scuole sullo sviluppo inclusivo

Il 31 gennaio 2017 scade il termine per aderire alla 7a edizione del Concorso scolastico Aifo “Una comunità per includere”.  Le opere dovranno essere inviate entro il 10 aprile 2017.

L’Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau, Ong di cooperazione sanitaria internazionale, promuove per l’anno scolastico 2016-17 la VII Edizione del Concorso scolastico Raoul Follereau sul tema dell’inclusione sociale che si rivolge agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

Lo scopo del Concorso è quello di sensibilizzare sui temi, promossi dall’Agenda 2030,  dello sviluppo inclusivo delle persone più svantaggiate, attraverso lavori visivi che siano di facile comunicazione e che coinvolgano un’ampia comunità sui temi trattati.

I partecipanti dovranno descrivere e rappresentare un’esperienza di inclusione a partire da una comunità.
Questa rappresentazione può basarsi su:


  1. esperienze vissute in prima persona dagli studenti con riferimento ad una comunità in cui sono inseriti (come la classe, la scuola, il quartiere, il paese, la squadra sportiva);

  2. ideazione di un possibile progetto di inclusione (riferito alla classe, alla scuola, o ad altra comunità);
  3. esperienze realizzate da altri (gruppi, associazioni) sia in Italia che all’estero (come ad esempio i progetti Aifo).

Gli studenti devono realizzare un’opera in una delle tre seguenti categorie espressive:


  1. Letteraria: racconto; articolo giornalistico, testo teatrale, poesia;

  2. Multimediale: video, presentazione in PowerPoint, musica, canzone;

  3. Grafico-figurativa: dipinto, manifesto, elaborazione grafica, scultura, mostra fotografica.

 

 

Per ognuno dei tre ordini e gradi di scuola vi saranno tre premi, uno per ciascuna categoria espressiva. Ogni classe o gruppo di studenti potrà concorrere con una sola opera e per una sola categoria espressiva.

L’Aifo sostiene da sempre progetti per la cooperazione e l’inclusione degli emarginati, siano essi persone portatrici di handicap o emigrati, affinché siano integrati nella società sotto tutti i punti di vista. Per superare le diverse forme di esclusione sono necessarie, quindi, non solo azioni dirette al raggiungimento del loro benessere fisico e materiale, ma anche l’inserimento nel contesto sociale in cui vivono: la famiglia, il quartiere o il villaggio, la scuola, il mondo del lavoro, e più in generale nella società. Ed è in quest’ottica che l’associazione promuove da sette anni il concorso. 

Di seguito riportiamo i documenti necessari alla partecipazione:

di Giulia D'Agata

giovedì 26 gennaio 2017
#ASviS_Altre_News #goal4

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale