per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: L’ASviS affronta la sfida della politica

In un momento di generale insoddisfazione per le politiche attuate finora, l’Alleanza offre a partiti e movimenti politici italiani un momento di riflessione comune sullo sviluppo sostenibile, in vista della prossima legislatura.

Dalle discussioni tra le nevi dorate di Davos alle polemiche per le nevi tragiche del Centro Italia, dalle incognite derivanti dai primi annunci di Donald Trump a quelle per il percorso di Brexit “hard” annunciato da Theresa May, le cronache della settimana passata hanno il suono della insoddisfazione per le politiche attuate finora, ma anche della preoccupazione per le difficoltà nella ricerca di nuove soluzioni collettive.

“Se il mercato è in mano a comunisti e ballerine”, ha scritto Nicola Porro sul Giornale.“Se i destini del mondo liberale sono in mano alla cantante Shakira e al presidente cinese Xi Jinping, è chiaro che avremo altre cento Brexit e un numero imprecisato di Trump in giro per il mondo”. Non tutti condividono questa diagnosi, ma Porro esprime chiaramente il disagio di un insieme politico legato a tradizionali valori conservatori e liberali di fronte ai nuovi schieramenti e alle nuove analisi che si intravedono da Davos: comunisti cinesi che difendono a spada tratta la globalizzazione, grandi capitalisti e miliardari  convinti che con questi livelli di diseguaglianze non si può più andare avanti. Insomma, il mondo è pieno di sorprese e la discussione è aperta. In ogni caso, anche chi critica certi discorsi e dubita della sincerità di certe affermazioni non può negare che il World economic forum offra ogni anno lo spunto per analisi importanti e approfondite sullo stato del mondo, come evidenziamo in questo articolo sul nostro sito.

La politica italiana tarda a prendere atto delle implicazioni delle nuove sfide globali, anche perché ossessionata dalle emergenze immediate che purtroppo affliggono il Paese, dalle catastrofi naturali ai problemi di bilancio. L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ha più volte espresso la convinzione che da questa stretta si può uscire solo guardando avanti, con politiche di medio e lungo termine che tengano conto dei prevedibili cambiamenti degli scenari mondiali e degli obblighi sottoscritti dall’Italia all’Onu con l’Agenda 2030. Considerando che tutti i partiti e i movimenti politici sono oggi più che mai impegnati nella messa a punto di programmi da presentare agli elettori per la prossima legislatura, l’ASviS ha invitato i leader politici a confrontarsi sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile e sulle proposte che l’Alleanza ha espresso quando ha presentato alla Camera il suo primo Rapporto.

L’incontro aperto che si svolgerà nella sala Zuccari del Senato il 31 gennaio ha dunque il carattere di un primo confronto tra l’ASviS e i partiti e movimenti politici. Come abbiamo sempre detto, l’ASviS non ha alcuna intenzione di diventare a sua volta “un partito”, ma offre a partiti e movimenti una piattaforma di proposte e sollecitazioni per dare concretezza al principio dello sviluppo sostenibile. L’evento promosso dall’ASviS con la partecipazione del presidente del Senato Pietro Grasso  è dunque l’occasione per avviare un dibattito, in attesa che anche il Governo, con la formulazione (prevista dalla legge) della Strategia Nazionale di Sviluppo Sostenibile,  metta a disposizione delle forze politiche un disegno politico per i prossimi anni su cui confrontarsi con realismo e concretezza.

di Donato Speroni

In questi giorni il sito asvis.it si è anche occupato di:

  • La creazione in Malesia del Jeffrey Sachs Centre, Centro per lo sviluppo sostenibile, alla Sunway University, nei dintorni di Kuala Lumpur, che sottolinea nuovamente l'attenzione e l'impegno del Paese asiatico alle tematiche di sviluppo sostenibile.
  • Il rapporto “Better Business, Better World”, redatto per la prima volta dalla Business & Sustainable Development Commission (Bsdc), in cui si sostiene che porre gli obiettivi di sviluppo sostenibile al centro della strategia economica globale possa generare crescita inclusiva e aumentare la produttività.
  • Il terzo rapporto sulla giustizia sociale in Europa dell’Istituto Bertelsmann Stiftung che evidenzia come la disuguaglianza sociale in Italia sia percepita soprattutto dai giovani che si affacciano sul mercato del lavoro.

Eventi più significativi delle settimane passate:

  • L’incontro “Minori non accompagnati: una legge è indispensabile” del 17 gennaio, presso la Camera dei Deputati, in cui è stato proiettato il film “Talking to the trees” di Ilaria Borrelli seguito dal dibattito sull’emergenza dei minori non accompagnati.
  • L’evento sulla “Convergenza imprese-ONG nella cooperazione internazionale”, tenutosi a Milano il 17 gennaio presso l’Auditorium di Assolombarda, dove la Fondazione Sodalitas ha messo a punto la prima Guida per realizzare partnership tra Imprese e Organizzazioni non governative che siano vantaggiose per entrambi i partner coinvolti, generino valore economico e sociale nei Paesi in via di Sviluppo contribuendo alla soluzione dei bisogni locali.        
  • La call per proposte di sessione per la 10a Conferenza di ESPAnet Italia 2017 “Il Welfare e i perdenti della globalizzazione: le politiche sociali di fronte a nuove e vecchie disuguaglianze”, è stata aperta il 18 gennaio. L’evento si terrà presso l’Università di Bologna - Campus di Forlì, dal 21 al 23 settembre 2017. Ricordiamo che le proposte devono essere inviate per email all'indirizzo del Comitato organizzatore - espanetbofo2017@gmail.com - entro il 28 febbraio. La risposta in merito all'accettazione della proposta di sessione verrà comunicata entro il 20 marzo 2017.
  • Si è tenuto a Roma nella Sala della Biblioteca della Sna, la riunione del gruppo G20 su “Sviluppo sostenibile, politiche di coesione e Mezzogiorno”.
  • L’Istituto Affari Internazionali ha organizzato il 19 gennaio, a Roma al Palazzo della Farnesina, il convegno “Youth and the Mediterranean: Exploring New Approaches to Dialogue and Cooperation”, sui temi del cambiamento climatico, radicalizzazione, relazione tra stato e società e sulla crisi dei migranti e rifugiati. Alla conferenza sono stati selezionati alcuni studenti, che insieme a degli esperti, sono stati incoraggiati ad esporre idee e approcci per migliorare il dialogo e la cooperazione nel Mediterraneo.

I prossimi eventi

  • 23 gennaio– A Roma, presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati, le associazioni Rete per la Parità e DonneinQuota organizzano il convegno “CambieRAI per non cambiare mai? Donne vere in tv” sul servizio pubblico radiotelevisivo. L’evento vedrà la partecipazione del portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini.
  • 23 gennaio – A Roma l’Aspen Institute tiene un panel-dibattito dal titolo "Le donne dopo il femminismo. Il potere responsabile", presso la sede della Rai di viale Mazzini, alle ore 18:00.
  • 25 gennaio – A Berlino è previsto il lancio del “Corruption Perceptions Index 2016” da parte di Transparency International, organizzazione della società civile impegnata nella lotta alla corruzione. L’indicatore, che verrà diffuso anche online, fornisce ogni anno importanti informazioni sul grado di corruzione dei Paesi nel mondo.
  • 26-29 gennaio – A Bolzano si svolge il “Klimahouse Innovation Day”, fiera incentrata sul tema dell’efficienza nell’edilizia sostenibile. Per l’edizione 2017, il 27 gennaio è prevista la consegna del primo “Klimahouse Startup Award”, premiazione dedicata alle startup italiane che lavorano quotidianamente per un futuro sostenibile migliorando l'efficienza energetica degli edifici.
  • 27 gennaio – Si celebra la Giornata mondiale in commemorazione delle vittime dell'Olocausto per ricordare le atrocità delle leggi razziali, con l’obiettivo quest’anno di educare le nuove generazioni alla tolleranza e al rispetto dei diritti umani.
  • 28 gennaio – A Bologna nel Palazzo Pepoli alle ore 10.00, al convegno “L’impatto economico degli investimenti in cultura. Il caso Bologna”, la società Nomisma presenta la ricerca condotta sull’impatto economico degli investimenti in cultura a Bologna.
  • 30 gennaio – A Roma presso la Camera dei Deputati si tiene il forum “Advantage Ecological Footprint for Economic Growth”, organizzato dall’Advantage Financial, che è dedicato a sostenibilità, ambiente, prospettive di crescita e competitività, rappresenta un’importante occasione di confronto sui temi dell’economia globale e opportunità per le imprese.
  • 31 gennaio – A Roma al Palazzo Giustiniani dalle 9:30, l’ASviS organizza l’incontro “La politica di fronte alla sfida dello sviluppo sostenibile” con partiti e movimenti italiani per confrontarsi sulle proposte orientate allo sviluppo sostenibile.
  • 31 gennaio – A Roma in Campidoglio è stata organizzata la giornata di lavoro “Misticanza” per facilitare l'incontro e il dialogo tra innovatori sociali e innovatori tecnologici e per sperimentare processi collaborativi con l’obiettivo di sviluppare idee condivise.
  • 1-3 febbraio – A New York si tiene la Winter Youth Assembly, la 19esima sessione di questa conferenza che ha l’obiettivo di sottolineare l’interdipendenza e l’universalità degli SDGs approfondendo argomenti globali quali la povertà, l’educazione, il consumo e la produzione sostenibile.
  • 1-2 febbraio – A Roma il Campidoglio ospiterà la fiera “Digital Social Innovation Fair 2017”. Più l’Internet del futuro pervaderà la nostra vita di tutti i giorni, più avremo bisogno di capire e rimodellare i nostri comportamenti economici e sociali. Radunando innovatori da tutto il mondo che contribuiscano a modellare la società digitale del futuro, la fiera del Digital Social Innovation 2017 contribuirà a far progredire questo processo di trasformazione.
  • 2 febbraio – A Bruxelles si riunisce l’Assemblea generale annuale del SDG Watch Europe: un’occasione di confronto sulla governance e il futuro dell'organizzazione stessa e più in generale sul ruolo e il contributo delle organizzazioni della società civile all'attuazione degli SDGs.

a cura di Giulia D'Agata

lunedì 23 gennaio 2017
#ASviS_In_Evidenza

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale