per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Progressi nel controllo delle emissioni, ma è corsa contro il tempo

Aumenta la CO2 nell’atmosfera, anche se accelera la transizione alle energie rinnovabili. Tra gli altri temi, lotta alla fame, tutela della biodiversità e città future.

Due notizie dal significato opposto hanno caratterizzato la scorsa settimana:

- nel 2015 per la prima volta i livelli di anidride carbonica si sono mantenuti su scala mondiale per l’intero anno oltre le 400 parti per milione. Lo ha annunciato l’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) delle Nazioni Unite. Aumenta dunque il rischio di un innalzamento della temperatura in questo secolo di ben oltre i due gradi che sono considerati un limite già pericoloso per vaste aree del Pianeta, ma comunque gestibile;

- al tempo stesso, la Iea, l’Agenzia internazionale per l’energia, ha annunciato che il 2015 è stato l'anno record per la crescita dell'energia rinnovabile. Per la prima volta, nella realizzazione di nuovi impianti per la produzione di elettricità le fonti rinnovabili hanno superato il carbone.

È comunque una gara molto difficile, quella che vede da un lato le iniziative per la decarbonizzazione, attraverso la progressiva riconversione dalle fonti fossili alle rinnovabili; dall’altra la progressiva accumulazione di anidride carbonica che provoca l’aumento della temperatura. Tra pochi giorni, la riunione Cop 22 a Marrakech farà il punto sugli impegni presi a Parigi nel corso della Cop 21 del dicembre scorso. La buona notizia è che gli impegni assunti a Parigi sono già operativi. Anche l’Italia il 27 ottobre, con l’approvazione del Senato, ha perfezionato l’iter di ratifica dell’Accordo di Parigi. Il disegno di legge approvato dalle Camere prevede il versamento del contributo italiano al Green Climate Fund, pari a 150 milioni di euro per il triennio 2016-2018.

Nel corso della settimana il sito ASviS ha anche riferito su:

Tra le altre notizie della settimana, si segnala, a livello internazionale:

In Italia nel corso della settimana passata si segnalano tra gli altri:

  • il convegno "Le donne nella quarta rivoluzione industriale. Occupazione, tecnologie e welfare”, promosso da Pari o Dispare il 24 ottobre a Roma, per creare una piattaforma di proposte da sottoporre alle forze politiche e alle istituzioni, aggregando cittadine e cittadini. L'incontro ha visto anche la partecipazione di Donato Speroni, del Segretariato dell'ASviS;
  • la prima riunione del Comitato per il capitale naturale il 25 ottobre a Palazzo Chigi, con la partecipazione del Portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini;
  • il green forum "Ecoincentriamoci 2016" per l’approfondimento e dibattito di temi legati alla sostenibilità, il 25 ottobre a Roma. Durante l'evento, organizzato da Kyoto Club e Primaprint presso l'Auditorium del Ministero dell'Ambiente, si è svolta la cerimonia di premiazione del "Italian Resilience Award";
  • la quarta edizione del Lang Philanthropy Day 2016 il 25 ottobre a Milano, incentrata sul tema "Strategie di investimento sociale per una filantropia d'impatto". L'evento, promosso da Fondazione Lang, ha rappresentato un momento di incontro e di riflessione condivisa sulla nuova frontiera del fare filantropia in modo efficace e misurabile, oltre che un’occasione per avviare un più stretto networking tra i diversi soggetti impegnati in attività filantropiche;
  • l’International Network for Social Policy Teaching and Research Symposium “How Social Policies Impact Family Life”, il 25 ottobre presso l’Università Cattolica di Milano, con la partecipazione di docenti italiani ed internazionali;
  • la quarta edizione del Forum Terra Italia il 24 ottobre a Bologna, programma congressuale promosso da Earth Day Italia sui temi dello sviluppo sostenibile, incentrato quest’anno su “Educare alla Custodia del Pianeta”. L’evento ha visto la partecipazione del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e l’Arcivescovo di Bologna Monsignor Matteo Zuppi;
  • il forum “I Big Data per l’industria bancaria e finanziaria”, organizzato dall’Associazione Bancaria Italiana il 25 e 26 ottobre a Roma. Il forum, che ha visto la partecipazione del Prof. Enrico Giovannini, ha rappresentato un momento formativo di confronto e dibattito tra esperti internazionali per condividere best practice ed esempi di applicazione, per analizzare gli impatti sul business e le ricadute di compliance dei Big Data;
  • il 26 ottobre sono cominciate le lezioni del Corso Interuniversitario "Educare alla Pace" di Roma, organizzate dall'Istituto Internazionale Jacques Maritain con la partecipazione della Fondazione Mondo Unito, in collaborazione con il Comitato Regionale di coordinamento delle Università del Lazio e la Conferenza dei Rettori delle Università Pontificie Romane;
  • il convegno "Connessioni di impatto", organizzato da Social Value Italia il 26 ottobre a Milano con l’obiettivo di sviluppare una cultura della misurazione e del valore sociale, partendo da uno spazio lessicale condiviso con il glossario “Le parole dell’impatto”. A seguire, cinque tavoli tematici hanno offerto occasioni di confronto e riflessione per consolidare e diffondere pratiche di valutazione ed elaborare linee guida aperte;
  • la presentazione del Rapporto “Parigi ed oltre” il 27 ottobre a Roma, nato dalla collaborazione tra Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, Enea ed Ispra, per discutere degli impegni presi in occasione della Cop 21 di Parigi sul cambiamento climatico e delineare  possibili proposte anche in vista dell’appuntamento della Cop 22 di Marrakesh;
  • la presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 2016 il 27 ottobre a Roma e in tutte le Regioni e Province Autonome, realizzato dal Centro Studi e Ricerche Idos in collaborazione con l’Unar, in partenariato con la rivista interreligiosa Confronti e con il sostegno dei fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese. Alla realizzazione del rapporto hanno contribuito ricercatori ed esperti delle migrazioni di tutta Italia, con l’obiettivo di proporre uno strumento di diffusione e analisi dei principali dati statistici sul fenomeno migratorio in Italia e in Europa;
  • il seminario "Povera Italia. I dati sulla distribuzione delle ricchezze nel nostro Paese e le linee di un nuovo welfare possibile", organizzato da Cultura e Sviluppo in collaborazione con la Fondazione SociAL il 27 ottobre ad Alessandria, per far riflettere sugli andamenti delle condizioni di vita degli italiani e diffondere alcune pratiche di nuovo welfare privato che stanno prendendo piede in Italia. Sono intervenuti Andrea Brandolini, Capo del servizio analisi statistiche del Centro Studi della Banca d’Italia, e Chiara Agostini, di Secondo Welfare;
  • la più grande maratona mondiale per il clima, Climathon Venezia “Patrimonio culturale in un clima che cambia”, il 27 e 28 ottobre, che si è svolta simultaneamente in 121 delle principali città del mondo. Climathon ha riunito esperti di diversi settori per 24 ore non-stop allo scopo di sviluppare proposte innovative per combattere gli impatti del cambiamento climatico nei contesti urbani;
  • l’evento di lancio del Global Sustainability Forum 2017 il 28 ottobre presso l’università Luiss di Roma, occasione di confronto tra esperti del settore economico, tra cui Enrico Giovannini, sui diversi aspetti problematici legati al processo di sostenibilità ambientale;
  • l'evento "Youth and the Sustainable Development Goal. Challenges and opportunities", organizzato da Sdsn Youth e Accademia Pontificia di Scienze Sociali il 30 e 31 ottobre nella Città del Vaticano. Il simposio coinvolge 50 giovani tra imprenditori, scienziati e attivisti provenienti da tutto il mondo in una serie di workshop interattivi per scambiare conoscenze e idee.

Tra i prossimi eventi da segnalare:

  • 31 ottobre – si celebra la Giornata mondiale delle città, istituita dalle Nazioni Unite per sensibilizzare la comunità internazionale sul tema dell’urbanizzazione e contribuire allo sviluppo urbano sostenibile;
  • 1-4 novembre - a Ginevra si terrà la “World Clean Energy Conference”, che celebra il suo 25esimo anniversario. L'obiettivo è quello di discutere le modalità e i mezzi per proteggere la salute, la biosfera e il clima attraverso l'uso di energie pulite, riprendendo l'Accordo di Parigi e il goal 7 degli SDGs su energia pulita e accessibile per tutti;
  • 2 novembre – a Milano l’appuntamento con #Pubblivorisociali, rassegna delle campagne sociali più creative di tutto il mondo divise in 12 aree tematiche, dall’ambiente ai diritti umani, organizzato da Pubblicità Progresso all’UniCredit Pavilion di Milano (Piazza Gae Aulenti 10, ore 18.30);
  • 4 novembre – a Mazara del Vallo (TP) si terrà il convegno “#Manager Generazione Bio: Insieme per il benessere e lo sviluppo equo e sostenibile” per permettere alla classe dirigente di confrontarsi e riconoscere una governance per lo sviluppo sostenibile. Al convegno è previsto l’intervento del Prof. Enrico Giovannini;
  • 6 novembre – si celebra la Giornata internazionale per la prevenzione dello sfruttamento dell'ambiente nella guerra e nei conflitti armati;
  • 7 novembre -  a Milano l’Istituto di Ricerche di Marketing Astarea presenta i risultati della ricerca "Sostenibilità e futura classe dirigente" condotta negli atenei italiani;
  • 7-19 novembre – a Marrakesh si terrà la 22esima sessione della Conferenza delle parti della Unfccc (Cop 22). Durante questa importantissima conferenza verrà inaugurata anche l'entrata in vigore dell'Accordo di Parigi.

 

a cura di Donato Speroni e Flavia Belladonna

lunedì 31 ottobre 2016

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale